Manifestazione di sostegno al popolo greco


Il popolo greco ha votato contro l’austerità e le politiche imposte dalla Troika: ora ha bisogno di tutta la nostra solidarietà!

Sabato 31 gennaio ore 16.00 Bellinzona piazza Nosetto



Abbiamo appreso tutti con grande soddisfazione la vittoria della sinistra radicale in Grecia nelle elezioni legislative del 25 gennaio. Una vittoria che dovrebbe permettere a SYRIZA di formare un governo che possa fare passi concreti e veloci nell’attuazione delle misure urgenti previste nel suo programma.
La vittoria elettorale di SYRIZA rappresenta un primo passo nel difficile cammino per battere la politica di austerità che ha causato miseria, emarginazione, sofferenza e dolore al popolo greco in questi ultimi anni. Le forze che SYRIZA dovrà sconfiggere sono potenti e numerose, all’interno della Grecia e, soprattutto, all’esterno, a cominciare dai poteri rappresentati dalla Troika.
Se un futuro governo di SYRIZA applicherà alcune delle misure più importanti che ha avanzato nel suo programma (e che la popolazione greca attende con impazienza) sarà fatto un primo passo per sconfiggere le politiche di austerità volute dai precedenti governi greci in obbedienza ai diktat della Troika (Unione Europea, Banca Centrale Europea, Fondo Monetario Internazionale).
SYRIZA ha costruito il suo successo difendendo rivendicazioni fondamentali oggi per il popolo greco, stremato da anni di crisi e austerità.
La vittoria di SYRIZA è stata sicuramente facili
tata dall’unità di numerose componenti della sinistra radicale che vi sono al suo interno e dalla situazione di crisi sociale enorme che vive la Grecia; ma l’elemento che sicuramente ha contribuito in modo importante al suo successo è la decisione con la quale ha puntato su misure di radicale rottura con le politiche del passato governo, rispondendo in questo modo alle attese della grande maggioranza della popolazione.

L’esperienza di SYRIZA deve permettere di rilanciare la discussione strategica nella sinistra radicale europea; in particolare sul fatto che la costruzione di una nuova sinistra passa per una chiara rottura e posizione alternativa rispetto ai partiti social-liberali che governano in molti paesi europei e che in questi ultimi giorni hanno sistematicamente insistito (vedi le dichiarazioni di Hollande e Renzi) nel richiamare SYRIZA alla necessità, in caso di vittoria, di rispettare gli impegni assunti dall’attuale governo.
La solidarietà internazionale diventa in questo momento fondamentale. La lotta contro l’austerità che comincia in Grecia con questa vittoria deve essere un punto di partenza per avviare in modo deciso questa lotta in tutti i paesi europei che, a gradi diversi, la stanno mettendo in pratica.
I capitalisti e le potenti forze economiche e sociali che ostacoleranno il nuovo governo hanno una sicura base in Svizzera, da tempo luogo di esportazione di capitali e ricchezze sottratte al paese. La nostra solidarietà è anche la rivendicazione che il nuovo governo greco riceva tutta la collaborazione necessaria dal governo svizzero per riprendere il controllo su quelle ricchezze necessarie a sostenere le urgenti rivendicazioni sociali a favore del popolo greco.


Movimento per il socialismo (MPS) e Partito Comunista (PC) sostengono questo appello e invitano tutti coloro che vogliono esprimere la propria solidarietà al popolo greco a sostenerlo e a partecipare alla manifestazione di sabato prossimo.