Attualità ottobre 2010

Francia: il movimento contro la riforma delle pensioni si allarga ai giovani!

Per certi aspetti sembra un po' la lotta contro il Contratto di primo impiego (CPE), ma mentre contro il CPE erano stati i giovani studenti e lavoratori a trascinare nella lotta i salariati più anziani, questa volta è avvenuto l'opposto.
Il risultato è sempre lo stesso: i sindacati sono obbligati a continuare sulla strada della mobilitazione, passando da una manifestazione oceanica all'altra, sulla spinta dei lavoratori riuniti in migliaia di assemblee e disposti a proseguire fino alla vittoria costi quel che costi.
L'entrata sulla scena da parte della gioventù ha inoltre ricreato un'alchimia ormai consolidata: studenti e lavoratori uniti (con confini tra i due soggetti sempre meno stabili e visibili) sono una forza che rende non solo possibile, ma anche più probabile la vittoria e il ritiro dell'ennesimo tentativo di furto ai danni dei lavoratori e a favore del grande capitale!
l'articolo pubblicato sul sito www.ilmegafonoquotidiano.it
il bilancio della giornata di lotta del 12 ottobre, dopo la quale ci si interrogava su come proseguire la lotta
aggiornamento del 22 ottobre '10: Francia, siamo alle barricate - click!

Contro l'iniziativa razzista dell'UDC che chiede l'espulsione dei criminali stranieri e lo scandaloso contro-progetto del governo federale
a
Nasce il comitato 2 NO il 28 novembre
a
a
vai alla nostra pagina della campagna: click!
a
a
Ueli Maurer in visita in Israele
a
La visita del ministro della difesa svizzero a Israele, propagandata come una semplice visita di cortesia, ha invece un significato ben diverso.
a
a
A proposito proponiamo una breve riflessione sulla "neutralità" svizzera e sulla natura dello Stato di Israele: leggi
Segnaliamo inoltre un appello di solidarietà per i movimenti popolari di resistenza nonviolenta palestinese: leggi
Invitiamo inoltre alla visione di un video, in cui, attraverso una risposta allo scrittore Roberto Saviano, l'attivista per i diritti umani Vittorio Arrigon spiega molto bene qual è la reale situazione in Medio Oriente: guarda
a
a
Bala i ratt e dintorni
a
La campagna dell'UDC e gli ultimi attacchi ai rom, ma anche le prossime votazioni del 28 novembre sull'espulsione degli stranieri che commettono reati, ci spingono ad alcune riflessioni su razzismo, xenofobia e criminalizzazione degli stranieri, contro cui è necessario un intervento regolare per sradicare questo elemento di divisione di classe: leggi
Leggi la riflessione sul razzismo che abbiamo pubblicato su Ticinolibero.
a