27° Campeggio della gioventù rivoluzionaria

Si terrà a Perugia dal 24 al 30 luglio

Il 27° Campeggio internazionale della gioventù rivoluzionaria


Dal 24 al 30 luglio si terrà vicino a Perugia il 27°Campeggio internazionale della gioventù anticapitalista, internazionalista, femminista ed ecologista.
Si tratta di un momento di incontro, di discussione e di formazione politica, che si tiene ogni anno in un diverso paese europeo e raggruppa circa 500 giovani, dall’Europa e non solo, di diversi movimenti e con diverse esperienze di lotta al capitalismo e rivoluzionari.

Cosa si fa al campo?

Ogni giorno è dedicato a un tema, attorno al quale si sviluppano varie attività di formazione e di discussione.
Sabato 24 luglio vi sarà la riunione di apertura, dedicata alla presentazione della situazione politica italiana, paese ospitante, e alla presentazione del campo.
Domenica sarà dedicata all’internazionalismo e alla lotta antimperialista; non mancheranno discussioni su Haiti, Palestina e altre realtà, devastate dall’aggressione delle potenze occidentali, nonché sulle loro forme di resistenza.
Lunedì sarà la giornata dedicata all’ecologia. La lotta contro il capitalismo è diventata, alla luce della tremenda crisi ecologica che attanaglia il nostro modello produttivo, una lotta contro lo sfruttamento indiscriminato della natura. D’altronde,
noi pensiamo che non si potranno limitare i danni ambientali causati dal capitalismo se non abbandonandolo per un sistema più rispettoso dell’ambiente.
Seguiranno tre giorni legati alla questione della composizione della classe salariata: il femminismo, la battaglia antisessista e l’antirazzismo. Queste tematiche sono concepite come collegate, perché trattano di livelli di oppressione che non sono separabili, se non astrattamente, e che caratterizzano le fondamenta stesse del sistema capitalista.
L’ultimo giorno sarà dedicato alla strategia. Non si può voler cambiare il mondo e non avere una prospettiva strategica.
Per affrontare questi temi, ogni giorno ci saranno gruppi di lavoro, che tratteranno diversi aspetti di queste tematiche a seconda del giorno, e momenti di formazione tenuti da esponenti di spicco della sinistra anticapitalista europea. Inoltre, durante tutta la settimana, ci saranno gruppi di lavoro permanenti per temi specifici.
Il programma dettagliato in italiano di tutto quanto è previsto durante la settimana si può consultare cliccando
qui.


Solo discussioni?

Al campo non si discuterà soltanto; vi saranno molte occasioni per conoscere
compagne/i di tutto il mondo e per festeggiare con loro. Non mancheranno momenti di svago, che saranno ispirati, come tutto il resto del campo, allo spirito dell’autogestione.Aggiungi immagine

Per una settimana, infatti, gestiremo le nostre attività sulla base della suddivisione dei compiti tra i partecipanti, in modo che tutti possano dare il loro contributo, dalla pulizia, al servizio bar, alla sicurezza.


Come ci si arriva?

Tutti gli anni noi Giovani del Movimento per il socialismo (MPS) partecipiamo con una nostra delegazione aperta a tutte/i gli interessate/i. Anche quest’anno parteciperemo e organizzeremo la trasferta. Il costo del campo, trasporto escluso, è di € 155.—, circa CHF 230.— (pasti compresi). Chi fosse interessata/o, non esiti a contattarci al nostro indirizzo mail:
rivoluzione@bluewin.ch, si può inoltre consultare il materiale sui precedenti campi: qui, qui, qui e, inoltre, un resoconto fatto da un nostro compagno che ha partecipato l'anno scorso qui e un video fatto dai compagni catalani qui.

Due incontri per saperne di più

Abbiamo organizzato sabato 29 maggio dalle 14:30 e sabato 5 giugno (il luogo è da stabilire), due incontri di in-formazione e discussione per capire meglio cosa ci aspetta durante la settimana e da dove viene il campo.