resistere! resistere! resistere!

mercoledì
2 aprile 2008

ore 16.30
Piazza governo a Bellinzona





M A N I F E S T A Z I O N E


Giù le mani dalle Officine!

Giù le mani dal servizio pubblico!



È iniziata la quarta settimana di sciopero.




La mobilitazione esemplare dei lavoratori delle Officine ha potuto contare sul sostegno della popolazione, delle salariate e dei salariati, nonché del mondo politico e dell'intera regione; questo sostegno deve però continuamente essere rinnovato. Pertanto l'Unione sindacale Ticino e Moesa invita la popolazione a partecipare a una manifestazione il 2 aprile.

Leggi il volantino ufficiale - notizie sulla manif dal sito delle Officine


Negli ultimi 15 anni sia nel settore pubblico che in quello privato si sono registrati importanti peggioramenti delle condizioni di vita e di lavoro di tutte le salariate e i salariati.


Invertiamo la tendenza, imponiamo un dietro-front,


diciamo basta:

  • allo smantellamento dello stato sociale

  • alle privatizzazioni e alle liberalizzazioni

  • alle ristrutturazioni e ai "tagli"

  • agli attacchi contro il livello salariale

  • alla precarietà del lavoro


Battersi oggi a difesa delle Officine significa battersi per i diritti di tutte le lavoratrici e i lavoratori, del passato, del presente, del futuro.

Battersi oggi a difesa delle Officine significa rivendicare la supremazia di un servizio pubblico universale, la supremazia dei bisogni sociali; significa voler annientare la politica della "competitività" e del profitto ad ogni costo.


Per questo bisogna essere tutti in piazza a Bellinzona mercoledì 2 aprile.

Bisogna esserci perché la battaglia per le Officine può essere vinta soltanto se continueremo, insisteremo, resisteremo: i lavoratori delle Officine e noi tutti compatti, lavoratori e lavoratrici, del pubblico e del privato, pensionati, funzionari, impiegati, studenti e studentesse, ... Detto con uno slogan:


El pueblo unido jamas sera vencido!