Che cos'è la Quarta Internazionale?

LMPS Ticino, è un’organizzazione che fa parte, come osservatore, di un’organizzazione mondiale, la Quarta Internazionale (Fourth International (FI), detta anche “la Quarta”). Questa organizzazione internazionale, presente in quaranta paesi, si batte per la rivoluzione socialista, cioè per una società senza classi e senza oppressioni, democratica e autorganizzata.




Creazione e momenti importanti della Quarta Internazionale

La Quarta internazionale affonda le sue radici nell’opposizione di sinistra, formatasi in seno al Partito Comunista dell’Unione sovietica nel 1923, per battersi contro la burocrazia del partito e dello Stato e per un ritorno alla democrazia socialista. Inoltre, l’opposizione di sinistra lottò in favore di una politica internazionalista rivoluzionaria, opposta all’utopia staliniana e reazionaria del “socialismo in un paese solo”. In seguito, questa lotta si è estesa all’insieme dell’Internazionale comunista (la Terza Internazionale), con la costituzione di un’opposizione di sinistra internazionale. L'opposizione di sinistra viene presto espulsa dal partito russo nel 1927, e in seguito dall’insieme degli altri partiti comunisti.

La Quarta Internazionale è stata fondata nel 1938 nella periferia parigina e ha adottato il Programma di transizione come base politica. (Leggi)

Durante la seconda guerra mondiale i militanti della Quarta Internazionale subiscono due tipi di repressione: il nazifascismo e lo stalinismo (nel 1940 Trockij viene ucciso da un agente di Stalin). L’organizzazione ne esce dunque estremamente indebolita.

Durante la guerra di Algeria, si schiera a sostegno del FLN sia politicamente che materialmente. Più tardi, negli anni ’60 e ’70, l’organizzazione è molto attiva in Europa e sostiene il Vietnam. Inoltre, appoggia tutte le sollevazione antiburocratiche e antistaliniste nei paesi dell’Est, per esempio nel 1968 in Cecoslovacchia, durante la primavera di Praga.

La Quarta oggi

L’orientamento politico della Quarta Internazionale è stabilito dai congressi mondiali. L’ultimo, nel febbraio 2003, ha preso diverse decisioni. La prima, la costruzione di ampi partiti dei lavoratori e delle lavoratrici: partiti anticapitalisti, internazionalisti, ecologisti e femministi, che agiscano in maniera pluralista e rappresentativa.

Questi partiti sono profondamente legati alla questione sociale e appoggiano incodizionatamente le rivendicazioni immediate e le aspirazioni sociali del mondo del lavoro; esprimono la combattività dei lavoratori e delle lavoratrici, la volontà di emancipazione delle donne, la rivolta dei giovani, la lotta dei popoli oppressi, e combattono duramente tutte le ingiustizie.

Infine, incentrano la propria strategia sull’azione al di fuori delle istituzioni, sull’autorganizzazione e l’autogestione del proletariato e degli oppresi e delle oppresse; si dichiarano apertamente per l’espropriazione del capitale e per il socialismo.

La Quarta Internazionale ha inoltra stabilito delle campagne da condurre. Una di queste concerne l’annullamento del debito del Terzo mondo, l’imposizione della Tobin tax come leva per mettere in discussione il capitalismo finanzia rizzato, il divieto degli OGM e, più in generale, la battaglia per delegittimare e resistere alle istituzioni internazionali come l’OMC, il FMI, la Banca mondiale. Lotta anche contro le nuove forme di schiavitù, in particolare il lavoro minorile e lo sfruttamento delle donne, per i diritti delle donne a controllare il proprio corpo, per l’accesso alla formazione, l’accesso all’acqua potabile e il diritto alla salute, e molto altro.

Oggi, in Portogallo, in Francia, in Brasile, in Italia, e anche in Svizzera e in Ticino, i militanti della Quarta Internazionale giocano un ruolo importante nel movimento operaio e nei movimenti sociali. La Quarta Internazionale si rafforza in Asia, con l’adesione o le relazioni privilegiate con grosse organizzazioni nelle Filippine, nello Sri Lanka, in Pakistan.



International Viewpoint - Inprecor

il giornale della Quarta online

notizie, analisi, commenti e inoltre un archivio di materiale teorico

in inglese - in tedesco - in francese - in spagnolo

le organizzazioni della Quarta Internazionale: links

Testo pubblicato nell’aprile 2007 su RED, periodico della Jeunesses Comunistes Révolutionnaires (organizzazione giovanile della Ligue Communiste Révolutionnaire, sezione francese della Quarta Internazionale). Tradotto e adattato per www.rivoluzione.ch il 27 marzo 2008.